ARAGOSTA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile nei nostri acquari. L'aragosta (Palinurus elephas) é un crostaceo di medie dimensioni, di lunghezza variabile tra i 20 e i 50 cm, che può pesare fino ad 8 kg. È rivestita da una corazza resistente, di colore generalmente rosso con sfumature sul viola. La corazza é divisa in due diversi parti: il carapace, cioé la parte anteriore, che é particolarmente sviluppata, similmente a quella del granchio. In questo tratto della corazza, l'aragosta é coperta da spine e le sfumature diventano più tendenti al blu. Nella parte posteriore si trova invece la coda a ventaglio, che si apre quando l'aragosta deve spostarsi nuotando, rigorosamente all'indietro (come i gamberi). La grande qualità delle carni dell'aragosta erano apprezzate fin dall'antichità: nei vivai pompeiani si trovano mosaici rappresentanti questo animale in diversi momenti. In epoca romana l'aragosta era generalmente denominata "locusta".

ASTICE

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile nei nostri acquari. L'astice è il crostaceo più grosso del Mediterraneo, caratteristica peculiare sono le due grosse chele anteriori di dimensioni diverse fra loro, possiede due paia di antenne un paio corte ed un paio lunghe quanto tutto il corpo. Il carapace è liscio il colore è nero bluastro con riflessi giallastri sul dorso (con la cottura diventa rosa/arancio). Può raggiungere dimensioni superiori a 60 cm ed un peso di 6 kg. Come tutti i crostacei l'astice sopporta pochissimo la conservazione: le carni prendono cattivo odore e si sfaldano. Per questo è consigliabile acquistarlo vivo o surgelato. Data la delicatezza delle carni generalmente si cuoce lesso, poi si unisce ai condimenti. Per aprirlo e mangiarlo sono utili le apposite pinze, ma ci si può arrangiare usando uno schiaccianoci per le chele (sono pregiatissime) e le zampe. Per aprire la coda incidete con un coltello la parte superiore del carapace: farete meno fatica ed uscirà intera. L' Astice in cucina, può essere utilizzato in diversi modi, quali: unito a delle linguine in un ottimo sugo, gratinato ecc...

CALAMARO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il Calamaro è un Mollusco con corpo fusiforme e allungato. Il mantello cilindrico contiene gran parte degli organi interni e nella parte apicale porta due pinne unite a formare un rombo ad angoli smussati. All'interno del mantello, c'è una conchiglia cornea (calamo, piuma o gladio) a forma di lancia.La testa presenta lateralmente due occhi coperti da membrana cornea, al centro dei quali è situato un organo di senso, presumibilmente olfattorio o tattile. Al centro, è situata la bocca, da dove partono otto braccia corte e non retrattili (due file di ventose) e due tentacoli più lunghi con estremità clavata (4 file di ventose, di cui le 2 centrali più grandi). Nei maschi, una delle braccia ha le ventose modificate in papille e viene utilizzata come organo copulatorio. Sul dorso del mantello sono presenti cromatofori (speciali cellule per la variazione di colorazione), che vengono utilizzati per la trasmissione di segnali comportamentali (lotta tra maschi, corteggiamento, ecc.).La colorazione è variabile, con diverse sfumature, che vanno dal rossiccio-rosato al bruno. La specie vive dai due (femmine) ai tre anni (maschi). Nel Mediterraneo, la lunghezza massima raggiungibile è di 30-40 cm (alcuni Autori riportano 50 cm); comuni sono individui di 15-25 cm. In cucina assume varie ricette quali: Polpette di Calamari, Calamari ripieni alle erbe fresche, alla griglia, insalata di Calamari grigliati, calamari in umido ecc...

CERNIA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Parente stretta della cernia comune (Ephinephelus guaza), la cernia di fondale (Polyprion americanum) presenta delle sostanziali differenze morfologiche. La livrea è omogeneamente grigia, con il ventre più chiaro. Rispetto alla guaza il muso è più sfaccettato e le placche interne alla bocca presentano dei dentini aguzzi. Gli opercoli branchiali sono taglienti e le pinne presentano delle spine molto acuminate. Può raggiungere i 90 chilogrammi di peso, e gli esemplari che sfiorano i 50 non sono affatto rari.

DENTICE

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Il Dentice è il pesce delle secche, delle punte che si inabissano nel blu, della corrente vigorosa, del mare autentico, delle emozioni forti, personalmente subisco il suo fascino anche sui "banconi" delle pescherie. Vorace, territoriale ed imprevedibile è stato dotato da madre natura di una splendida livrea iridescente.

GALLINELLA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Muso appuntito con bocca grande. Mascella superiore più sporgente dell'inferiore entrambe munite di piccoli denti appuntiti. Dotata di 2 pinne dorsali munite di spine, una pinna anale, pinna caudale arrotondata. Colorazione rosso-bruna sul dorso a volte punteggiata di macchie, biancastra sul ventre. Pinne violacee. Lunghezza 30-75 cm. Si nutre di piccoli pesci e crostacei, che scova sul fondale grazie alla sonda ventrale. In cucina è un pesce dal sapore delicato, ma molto spinoso, per questo è particolarmente indicato. per zuppe (meglio sfilettarlo e usare la carcassa per il brodo) oppure per sughi. Quando è fresca la Gallinella, si presenta con le squame lucide e rosse, e l'occhio non è velato.

GAMBERONE

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il Gamberone rosso mediterraneo è un Crostaceo di taglia media, con corpo compresso lateralmente, costituito da una parte anteriore (cefalotorace, fusione tra testa e torace) ed una parte posteriore (addome) segmentata. Il cefalotorace è ricoperto di una robusta corazza (carapace) con numerose spine ed è provvisto di 13 paia di appendici, tra cui un paio di antennule, di antenne, di mandibole, 2 paia di mascelle, 5 paia di arti per la locomozione (o pereiopodi). Quattro paia di pereiopodi terminano con una piccola pinza.Il cefalotorace è seguito dalla regione posteriore o addome, che è costituita da 6 segmenti articolati, lisci ed intersecati longitudinalmente da una piega, di cui i primi 5 sono muniti ciascuno di un paio di appendici per il nuoto (pleopodi) ed il sesto è formato da appendici a lamelle (uropodi) e termina con un venta-glio (telson o coda). Il carapace è armato da un rostro munito nella parte superiore di tre denti. Il rostro presenta un dimorfismo sessuale (più lungo nelle femmine), particolare che permette una sommaria identificazione del sesso. I grossi occhi sono localizzati su un peduncolo sotto il rostro e che sormonta l'apparato boccale.La colorazione del corpo è rosso, con sfumature violacee nella parte superiore del carapace e lungo le giunture dei segmenti dell'addome. La lunghezza massima di questa specie è di circa 22 cm, comune a da 10 a 18 cm. Dalla carne fresca e delicata, in cucina sono ottimi se cucinai arrostiti, o usati per condimento di pasta.

MERLUZZO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il temine merluzzo indica in modo molto generico diverse specie di pesci. Le specie più diffuse sono il merluzzo bianco e il nasello. Il merluzzo imperiale, presente anche nel Mediterraneo, ha un corpo lungo circa 40 centimetri con fasce trasversali scure. Il Nasello (merluccius merluccius) è un pesce appartenente alla stessa famiglia del merluzzo atlantico. Diffusissimo in tutto il Mediterraneo, nel Baltico e nell'Atlantico Orientale, possiede carni pregiate che vengono generalmente cotte al vapore. Il corpo del merluzzo, allungato e massiccio, può raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. Le carni del merluzzo sono oggetto di un intenso commercio ed assumono nomi diversi in relazione ai metodi di lavorazione e conservazione utilizzati. I filetti di merluzzo sotto sale prendono il nome di baccalà mentre il pesce intero, privo di testa ed essiccato, prende il nome di stoccafisso. Dal fegato del merluzzo si ottiene un olio molto conosciuto ed utilizzato per la sua ricchezza divitamine ed acidi grassi omega-tre. Un merluzzo fresco si riconosce dalla compattezza delle carni e dal loro colorito bianco. Il corpo non deve presentare tracce di sangue, proprio come l'occhio che dev'essere vivo e sporgente, non arrossato. Il merluzzo è un pesce a carne bianca, è povero di grassi ed è indicato per chi segue una dieta a basso contenuto calorico, o nell' alimentazione dei bambini, cucinato bollito con olio.

MURENA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La Murena è diffusa sulle coste rocciose del Meditterraneo e dell'Atlantico orientale, e può raggiungere il metro e mezzo di lunghezza. È di colore giallo marmoreggiato di bruno e nero, ha narici tubulari e non possiede la lingua. La murena vive negli anfratti delle rocce dove attende il passaggio delle prede. La gola estensibile e il suo grande stomaco le permettono di attaccare animali di notevole dimensioni. Le sue prede preferite sono le seppie, che caccia di notte, catturandole grazie al suo odorato molto sviluppato e con una rapidità fulminea. Se viene attaccata si difende con i morsi che possono provocare gravi sintomi di avvelenamento. Il veleno è prodotto da piccole ghiandole della mucosa palatina: dotato di un potente potere emolitico (cioè che distrugge i globuli rossi del sangue), scorre tra il dente e la mucosa boccale che lo racchiude. Le murene sono dei pesci di grossa taglia e arrivano a pesare anche 15 chilogrammi per una lunghezza di un metro e mezzo. La durata di vita delle murene è di circa 26 anni e sono davvero molto diffuse nel mar Mediterraneo. In cucina, la Murena può essere servita fritta, in umido, in zuppa, o anche al vino rosso.

OCCHIALONE

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. L'Occhialone, Occhio grande, ( più grande della lunghezza del muso ). Corpo ovale. Entrambe le mascelle provviste anteriormente di alcune serie di denti conici appuntiti, con quella più interna seguita da una banda di numerosi denti cardiformi leggermente più piccoli; posteriormente seguono 2 - 3 file di molariformi. Ultimo raggio molle della pinna dorsale e della pinna anale più grosso dei precedenti. Si distingue soprattutto dalla macchia scura, presente più o meno in linea con l'occhio. Di Colorazione: Grigio - rossastra, con sfumature argentee; una grossa macchia nera all'origine della linea laterale (talvolta poco visibile nei giovani); Assume una livrea rosata solo a partire da 25-30 cm . I giovani sono argentati , con il dorso da beige a grigio verdastro.una macchia scura all'ascella delle pettorali; cavità boccale e branchiali di colore rosso arancio; pinne rosee. Specie molto apprezzata sui nostri mercati. È ottimo al sale, che ne esalta il sapore. Al forno, in guazzetto, ecc..

ORATA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Riconosciuta come la regina dei mari, l'orata, deve il suo nome alla fascia dorata presente sulla testa. È un pesce che vive isolato o in gruppi non eccessivamente numerosi. Si nutre di alghe, balani, crostacei, molluschi ecc. Può vivere fino a venti anni circa e può arrivare a pesare 5 kg, raggiungendo i 70 cm di lunghezza. L'orata è molto diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo; è un pesce che ben si presta all'allevamento, sul quale si basa la maggior parte della vendita. L'Orata, può essere cucinata in svariati modi: al cartoccio, in padella, al forno, all'acqua pazza, ecc..

PAGRO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il Pagrus Pagrus è noto in Italia come Pagro ed anche come Praio. La sua dentatura è la caratteristica che inequivocabilmente lo distingue sia dal dentice che dall'orata. Nella mascella superiore vi sono anteriormente diverse file di piccoli denti cardiformi, contornati esternamente da canini più robusti, di cui i quattro anteriori sono più forti e sviluppati; nei lati e posteriormente si osservano invece due file di molari, di cui i centrali più grossi. Vive nelle zone litorali in prossimità del fondo, soprattutto dove si accumulano detriti di alghe e di posidonia, tra i fondali arenosi e quelli rocciosi. Lo si incontra anche su fondali di corallino e conchigliette misto a roccia. L'alimentazione del pagro è carnivora con predilezione per i molluschi ed i crostacei. Tuttavia, si nutre a volte anche di alghe.

PESCE SPADA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il Pesce Spada è un pesce di mare che raggiunge notevoli dimensioni. Lungo fino a 4 metri e mezzo ha un corpo fusiforme con il classico prolungamento mascellare a forma di spada. Nonostante la mole imponente (può superare i 300 kg di peso), il pesce spada è un forte nuotatore, probabilmente il più veloce tra tutti i pesci. Le carni del pesce spada sono bianco-rosate, dal sapore caratteristico e piuttosto pregiate. Viene commercializzato fresco, surgelato o in tranci.I tranci di pesce spada devono avere un odore delicato e gradevole, la polpa dev'essere compatta e leggermente rosata, non gialla. Premendo un dito sulla carne non deve rimanere l'impronta poichè questo è un indice di scarsa freschezza.Dal punto di vista nutrizionale il pesce spada è un alimento di ottima qualità. Le sue carni sono infatti ricche di proteine ed i pochi grassi che contiene appartengono prevalentemente alla famiglia dei polinsaturi. Il pesce spada rappresenta anche un'ottima fonte di vitamina B12, B6, niacina,fosforo e selenio. In cucina ha molte funzioni quali: sugo per pasta, involtini di Pesce Spada, al forno, in umido, al cartoccio, marinato, gratinato, ecc..

POLPO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il polpo (Octopus vulgaris) è un mollusco cefalopode, che appartiene agli ottopodi, cioè possiede otto appendici chiamate tentacoli, muniti di ventose, che utilizza per predare e per riprodursi (una di queste braccia assolve alla funzione di organo copulatore nel maschio e viene chiamata ectocotile).Il polpo è una specie bentonica, neritica, si trova cioè sul fondo nei pressi della costa. Possiede eccezionali capacità mimetiche, grazie a particolari cellule nell' epidermide, i cromatofori, che gli consentono di assumere i colori del substrato in cui si trova. Il polpo vive in mari caldi e temperati in tutto il Mediterraneo, dalle acque costiere fino al limite della scarpata continentale, da 0 fino a 200 m di profondità, nei fondali più diversi: dalle rocce alla barriera corallina o su fondali popolati da piante marine. Il corpo del polpo è a forma di sacco, i tentacoli contornano la bocca, e dietro a questa si trova il sifone, dal quale l'animale fa fuoriuscire l'acqua che viene pompata all' interno del mantello per la respirazione. Spingendo l'acqua con forza fuori dal sifone può compiere veloci scatti e, se spaventato, gettare una nuvola di inchiostro per confondere il predatore. I giovani trascorrono un periodo nel plancton per poi migrare sul fondo. In Mediterraneo la deposizione è attiva soprattutto in primavera e in Ottobre.In inverno il polpo migra trasferendosi più in profondità, in estate vive in acque meno profonde, nei pressi della costa. La femmina del polpo depone le uova sul fondo e, per prendersi cura delle uova fino alla schiusa, smette di nutrirsi e spesso non sopravvive.Il polpo si nutre di molluschi e crostacei che cattura negli anfratti rocciosi. Il polpo è un pesce molto magro e decisamente ipocalorico, visto che ha meno di 70 kcal per 100 g. Questo dato deve essere valutato criticamente: una volta cotto, il polpo dimezza il suo peso e quindi le calorie salgono a 140, quelle di qualunque carne magra cotta. Il polpo è decisamente saziante a causa del tessuto connettivo delle sue carni, è molto saporito e privo di grassi, dunque è particolarmente indicato nella cucina , in varie ricette, ad esempio bollito, aggiunto nelle insalate di mare ecc..

RICCIOLA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La ricciola ha un corpo allungato fusiforme e compresso lateralmente. La bocca è ampia e giunge all'indietro fino a sotto il centro dell'occhio, che è piccolo e circolare. La ricciola possiede denti piccoli e disposti a fascia in ambedue le mascelle, l'osso mascellare superiore è alto ed il sopramascellare è piuttosto largo, mentre la mascella inferiore è leggermente prominente. Questo carangide mostra una prima pinna dorsale bassa, corta e dotata di raggi spinosi, mentre la seconda è lunga, ha un profilo falciforme e raggi molli. La linea laterale risulta leggermente incurvata sopra la pinna pettorale. Questa specie è caratterizzata dalla presenza di una carena carnosa e di due fossette su entrambi i lati del peduncolo caudale, mentre la pinna caudale si presenta robusta e profondamente forcuta. Gli esemplari giovani hanno un aspetto completamente diverso dall'adulto e presentano una colorazione giallo-ambra sul corpo e sulle pinne, con la presenza di 6 bande verticali scure, 5 sui fianchi ed 1 sul peduncolo caudale. Le giovani ricciole sono inoltre caratterizzate dalla presenza di una evidente linea scura sulla nuca.I soggetti adulti mostrano una colorazione grigio-azzurra con riflessi dorati sul dorso, tonalità più chiare a livello dei fianchi ed un ventre di colore bianco argenteo. La ricciola spesso presenta una fascia color ambra sui fianchi, che si estende in senso longitudinale dalla testa alla coda ed una fascia scura sulla nuca, che dagli occhi arriva fino alla prima pinna dorsale. La ricciola, in fase adulta può raggiungere una lunghezza di 190 cm. Ottima da cucinare al forno.

SAN PIETRO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Ha carni bianche e saporite, maggiormente apprezzate nei primi tre mesi dell'anno. È un pesce piuttosto costoso se si tiene conto che il peso della testa e delle interiora è pari a circa due terzi del peso dell'intero esemplare. Stranamente, questo animale dalle carni eccellenti, è poco apprezzato nel Meridione d'Italia. Vive su fondi sabbiosi, fangosi ed anche rocciosi con ricca vegetazione. È una specie vorace e si nutre principalmente di pesci o di Molluschi che divora con rapidità aspirandoli fulmineamente, quasi creando una corrente d'acqua. Contrariamente a quanto scrivono molti ittiologi, l'animale non è affatto un cattivo nuotatore poichè, da osservazioni dirette, è stato visto che può essere velocissimo, in grado di nuotare a scatti in tutti i sensi. Generalmente tiene il corpo un po' inclinato e sembra che riesca anche a seppellirsi nella sabbia. Può spingersi fino a 200 metri di profondità.

SARDA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La sarda, o sardina, è un Pesce di piccole dimensioni dal corpo affusolato e leggermente compresso lateralmente, coperto di grosse squame Il colore è azzurro-verde sul dorso , argenteo sul ventre e sui fianchi, dove possono essere presenti alcune macchiette nere. L'unica pinna dorsale è situata circa a metà del corpo e molto avanzata rispetto alla pinna anale. Queste pinne sono di modeste dimensioni come le ventrali, che si originano in corrispondenza della parte centrale della pinna dorsale. La bocca è piccola e munita di denti. Vive in grossi branchi diffusi in tutto il mediterraneo. In commercio si trova sia nella sua dimensione più comune (15 cm) che di dimensioni più grosse (fino a 60 cm) con il nome di "sardoni". Dal momento che le squame sono caduche se si compra in pescheria la si trova quasi sempre squamata, quindi di un grigio-argento omogeneo. Se è fresca l'odore è intenso. Per pulirla per prima cosa si raschiano le squame, poi si eviscera. Per sfilettarla si tagliano testa e coda e si apre con una forbice tutta la pancia, si rimuove la lisca e si lava sotto acqua corrente. Si presta bene ad essere cucinata in molti modi: fritta, al forno, in umido. Ha ottimi poteri nutritivi ed un costo contenuto.

SCORFANO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Noto anche come scorfano maggiore o scorpena rossa, lo scorfano rosso vive tra gli scogli sui fondali sabbiosi dell'Oceano Atlantico orientale e del Mar Mediterraneo, e arriva anche a una profondità di 400 metri. Il suo aspetto è alquanto sgraziato, ma altrettanto efficace nell'ottenere un perfetto mimetismo con l'habitat in cui vive. Il corpo è schiacciato e tozzo, ricoperto di scaglie solo parzialmente, e porta numerosi aculei appuntiti, pericolosi anche per l'uomo; gli aculei più temibili sono quelli delle pinne opercolari, perchè collegati a ghiandole velenifere. La testa è massiccia e spinosa e la bocca enorme e contornata da spesse labbra, mentre la mandibola sporge oltre la mascella; il mento porta numerose appendici carnose. La livrea è prevalentemente rossa con macchie e strisce più scure, ma ha la capacità di cambiare colore mimetizzandosi con il substrato su cui il pesce si appoggia. Voracissimo predatore, lo scorfano rosso trascorre molto tempo immobile e caccia all'agguato: le sue prede sono i pesci di altre specie. Predilige i fondali scogliosi o ricchi di vegetazione. Ottimo da gustare al forno, o come condimento per pasta come sugo, o in zuppa di pesce.

SEPPIA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La seppia, è un mollusco cefalopode (dotato solo di testa e piedi) con il corpo ovale, schiacciato circondato da una pinna; e da un capo con dieci braccia. Di queste, due sono più lunghe, retrattili e con la parte terminale ricca di ventose, e sono dette tentacoli.La seppia è dotata di eccezionali capacità mimetiche ed è in grado di cambiare colore in un istante. Raggiunge dimensioni massime di 35 cm, la colorazione è molto variabile ed è diversa a seconda del sesso (i maschi presentano una linea bianca lungo tutta la pinna). La seppia possiede una conchiglia interna, chiamata "osso di seppia"; all'interno del corpo (nel mantello) possiede una sacca piena di inchiostro che espelle nelle situazioni di pericolo. La seppia vive sui fondali costieri sabbiosi. La seppia può avere carni di sapore e consistenze diverse a seconda delle dimensioni e della provenienza. Una indicazione riguardo la provenienza e la freschezza si ottiene verificando le dimensioni della seppia in relazione alla stagione: le seppie piccole, di taglia inferiore ai 100 g, si trovano da agosto a novembre, quelle di oltre 300 g si trovano nei mesi invernali. In cucina, le seppie di qualità vanno cotte brevemente (come la carne a breve cottura), cosi' mantengono la loro morbidezza e la loro succulenza. La seppia eccelle in cucina tra i vari modi, con spaghetti "al nero di seppia".

SPIGOLA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La spigola, è un pesce di mare di colore bianco e argentato sul ventre, grigio plumbeo sul dorso e grigio chiaro sui fianchi; può arrivare fino un metro di lunghezza e arrivare a pesare fino a circa 10 kg. Nasce come pesce gregario, ma da adulto diventa solitario. La sua alimentazione è basata sui latterini e sui crostacei. Si riproduce in inverno, nei primi tre mesi dell'anno. È un pesce che si trova in abbondanza nel Mar Mediterraneo, nel Mar Nero e nella parte orientale dell'Oceano Atlantico. Viene consumato in tutta la nostra penisola e, a seconda delle regioni, viene chiamato in modo totalmente diverso. È, insieme all'orata, uno dei prodotti ittici che più vengono apprezzati grazie alla sua ottima carne, magra, soda, profumata e resistente alla cottura. Esiste una specie molto simile, la spigola puntata, facilmente distinguibile a motivo delle varie macchie nere che quest'ultima ha sul corpo, anch'essa è molto apprezzata. Per verificare se il pesce è fresco, è buona norma controllare il colore delle branchie che devono essere di un argento particolarmente vivo; gli occhi devono essere brillanti; La pulizia della spigola, inizia con la tagliatura delle pinne; l'operazione successiva è la desquamatura, un'operazione da compiersi con attenzione affinchè la pelle, particolarmente delicata, non si rovini. Terminata la desquamatura il pesce deve essere eviscerato o attraverso le branchie oppure incidendo verticalmente la pancia; terminata l'eviscerazione il pesce deve essere lavato in modo accurato fuori e dentro e poi asciugato. Le modalità di cottura della spigola, possono essere le più svariate; la spigola è ottima sia arrosto sia al vapore e anche alla brace.

TONNO

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. Il tonno rosso (Thunnus thynnus ) è un grande pesce pelagico appartenente alla famiglia Scombridae.La sua carne è molto ricercata in special modo dai giapponesi per preparare il sushi ed il sashimi. Questa specie è diffusa in tutte le acque tropicali, subtropicali e temperate dell'Oceano Atlantico compresi il mar Mediterraneo ed il mar Nero meridionale. Non frequenta acque a temperature inferiori ai 10 gradi. Frequenta soprattutto le acque al largo e si avvicina alle coste solo in determinati periodi (diversi da luogo a luogo). Ha corpo massiccio, fusiforme, con peduncolo caudale sottile, provvisto di 7-10 paia di pinnule e di una carena longitudinale. Le pinne dorsali sono due, ravvicinate, la prima abbastanza lunga ed alta nella parte anteriore, la seconda triangolare, breve e simmetrica allapinna anale. Le pinne pettorali sono corte (nell'affine alalunga sono invece molto lunghe); le pinne ventrali sono corte. La pinna caudale è ampia e falcata. Le pinne pari e le ventrali durante il nuoto sono tenute chiuse ed alloggiate all'interno di incavature permettendo al pesce di mantenere un profilo perfettamente idrodinamico. I denti sono piccoli ma disposti in tutta la bocca. Le scaglie sono molto piccole ma coprono tutto il pesce. Il colore è blu acciaio scuro sul dorso, talvolta quasi nero. Il ventre ed i fianchi sono bianco argentei, talvolta con macchie più chiare indistinte nella parte inferiore. Le pinnule sono gialle, le altre pinne grige, tranne la seconda dorsale che è rosso bruna. Si tratta di uno dei più grandi pesci del Mediterraneo, supera i 3 metri di lunghezza e si registra un record di un esemplare pesante 725 chilogrammi. Questo pesce ha un'enorme importanza commerciale e viene insidiato con una miriade di tecniche, come la tradizionale tonnara, le reti da circuizione, e i palamiti. Il Tonno in cucina, viene cucinato nei più svariati modi: polpette di tonno; involtini di tonno, tonno arrostito in padella, tonno in agrodolce, sugo di tonnina ecc..

TRIGLIA

Parrinello pescheria e cucina a Marsala (Trapani) - prodotti ittici

Disponibile sui nostri banconi del pesce fresco. La Triglia, è un pesce di piccola taglia con corpo moderatamente compresso. La bocca è piccola e protrattile, dalla cui estremità partono due appendici (barbigli), utilizzate per la ricerca del cibo sul fondo e che in riposo possono essere nascoste in un solco sotto la mandibola.Gli occhi sono vicini al profilo superiore della testa, che può essere più o meno convesso. Caratteristiche sono la presenza sotto l'occhio nella parte posteriore della mandibola di due grosse squame e denti che sono presenti solo sulla parte inferiore della bocca (mandibola). Le pinne dorsali sono separate. Le femmine hanno dimensioni maggiori. La colorazione è generalmente bruna o rossastra sul dorso, rosa o aranciata lungo i fianchi con tre o quattro bande longitudinali giallo dorato e biancastra con possibili tonalità di rosa sul ventre. La pinna dorsale anteriore è caratterizzata dalla presenza di fasce trasversali scure. La Triglia raggiunge una lunghezza di 20-25 cm. Le triglie sono ottime da gustare arrostite o al forno.